Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

popupcookie

Mercato del gas naturale

In data 23 maggio 2000 è stato adottato nell’ordinamento Italiano il decreto legislativo n° 164 (in attuazione della direttiva n° 98/30/CE recante norme comuni per il mercato interno del gas naturale) al fine di favorire il processo di liberalizzazione del mercato del gas naturale e con l’intento di creare un mercato concorrenziale.

Il decreto prevedeva che le attività di importazione, esportazione, trasporto e dispacciamento, distribuzione e vendita di gas naturale, in qualunque sua forma e comunque utilizzate fossero libere. Il Decreto introduceva inoltre il principio della separazione societaria: era previsto, infatti, che “a decorrere dal 1° gennaio 2002 l'attività di trasporto e dispacciamento di gas naturale sia oggetto di separazione societaria da tutte le altre attività del settore del gas, a eccezione dell'attività di stoccaggio, che è comunque oggetto di separazione contabile e gestionale dall'attività di trasporto e dispacciamento e di separazione societaria da tutte le altre attività del settore del gas”. Lo stesso principio vale anche per la “distribuzione” intesa come gestione della rete di gasdotti delle aziende distributrici.

Secondo la normativa dal 1° gennaio 2003 tutti gli utilizzatori di gas naturale sono diventati idonei, ossia sono liberi di acquistare gas da fornitori direttamente selezionabili sul mercato. In pratica il mercato del gas, precedentemente gestito in regime di monopolio, con la liberalizzazione di alcuni settori, come la vendita, si è avviato ad un regime concorrenziale con la presenza di società in competizione tra loro. Dal 2000 lo sviluppo del mercato ha infatti consentito la nascita di nuove realtà commerciali. Tra queste Axpo Italia.

Il mercato all'ingrosso del gas naturale ha subito una evoluzione sviluppando piattaforme differenti di scambio. Il soggetto responsabile del trasporto ovvero Snam Rete Gas rende disponibile ai propri Utenti e ad altri soggetti la possibilità di effettuare scambi o cessioni di gas, immesso nella Rete Nazionale di Gasdotti, presso il Punto di Scambio Virtuale (PSV). Obiettivo del Punto di Scambio Virtuale è quello di fornire un punto di incontro tra domanda ed offerta ove effettuare transazioni bilaterali di gas naturale su base giornaliera, garantendone la contabilizzazione. Il GME organizza e gestisce il mercato del gas naturale (MGAS), nell’ambito del quale gli operatori, che siano stati abilitati ad effettuare transazioni sul PSV, possono acquistare e vendere quantitativi di gas naturale a pronti. Il GME inoltre organizza e gestisce la piattaforma per il bilanciamento del gas naturale (PB-GAS), nell’ambito della quale gli utenti abilitati offrono giornalmente, in acquisto e in vendita, le risorse di stoccaggio nella propria disponibilità.

Condividi
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google+ Icon
  • Print Icon

Recommend