18.05.2016 | Il completamento del metanodotto è previsto per il 2020

TAP: Cerimonia per l’avvio della costruzione

Si è tenuta ieri 17 maggio a Salonicco la cerimonia per l’avvio dei lavori di costruzione del Trans Adriatic Pipeline alla presenza dei rappresentanti delle società e dei paesi coinvolti nel progetto.

L’evento segna l’avvio dei cantieri in Grecia e Albania per la costruzione del metanodotto che entro il 2020 porterà in Italia 10 miliardi di metri cubi di gas estratto nel Mar Caspio attraversando Turchia, Grecia e Albania.

Nelle prossime settimane è previsto l’inizio della posa dei tubi in terraferma, mentre lo scorso aprile era stato assegnato a Saipem il contratto di ingegneria, fornitura, costruzione e istallazione della sezione offshore in Adriatico.

Axpo attraverso la allora controllata EGL aveva lanciato il progetto nel 2003 con uno studio di fattibilità confermato dai successivi passaggi tecnici e autorizzativi. Oggi Axpo detiene il 5% della proprietà del progetto multinazionale che vede tra i soci la britannica BP (20%), l’azera SOCAR (20%), l’italiana Snam (20%), la belga Fluxys (19%) e la spagnola Enagás (16%).

Il nuovo metanodotto aprirà per l’Europa il corridoio di approvvigionamento sud-est, consentendo di trasportare il gas naturale dall’area caucasica e medio orientale. L’infrastruttura è pertanto considerata strategica per il mercato europeo dell’energia. Axpo beneficerà direttamente nel proprio portafoglio di approvvigionamento delle importazioni di gas attraverso il nuovo metanodotto. 


Photocredit: TAP

Le altre notizie

Classifiche Energy Risk 2021: Axpo ancora una volta tra i migliori energy trader del mondo

Scopri di più

Axpo lancia un’iniziativa sull’idrogeno in Svizzera

Scopri di più

AESI: vinta la gara per un innovativo impianto di trigenerazione

Scopri di più

Idrogeno, accordo tra Axpo Italia e RINA

Scopri di più

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le preferenze rilevate attraverso la tua navigazione nel Sito. Continuando la navigazione, acconsenti all’utilizzo di questi cookies. Per opporti a tale trattamento e per avere maggiori informazioni, leggi la nostra Informativa Privacy.