Invito della Commissione Ue per tecnologie e soluzioni green e low-carbon. Intanto i membri dell’iniziativa superano quota 1.000

Alleanza europea per l’idrogeno, è il momento dei progetti

Share

È scattata la fase operativa della European Clean Hydrogen Alliance (Ech2A), l’iniziativa lanciata dalla Commissione europea lo scorso luglio per raccogliere in un’unica piattaforma tutti gli attori della filiera dell’idrogeno. L’esecutivo comunitario ha infatti lanciato il 12 aprile il primo invito ai membri della Ech2A a presentare “progetti per tecnologie e soluzioni per l’idrogeno da rinnovabili e low-carbon”.

Bruxelles ha fissato al 7 maggio la data limite per la presentazione dei progetti, che saranno poi valutati il 17-18 giugno al prossimo Hydrogen Forum, nel corso del quale saranno anche fornite indicazioni in merito ai possibili abbinamenti tra promotori per la realizzazione congiunta delle varie iniziative.

Il commissario Ue al Mercato interno, Thierry Breton, ha spiegato che l’invito “contribuirà a realizzare la pipeline di progetti e a valutare e risolvere i gap e i colli di bottiglia della catena del valore dell’idrogeno”. Si tratta, ha detto Breton, di “un passo importante nel lavoro dell’Alleanza”.

Alleanza che ha superato intanto i 1.000 membri.

Nell’ultima lista dei membri della Ech2A pubblicata dalla Commissione, aggiornata al 15 aprile, si contano in particolare 10 nuovi soggetti italiani, che si aggiungono ai 55 che già figuravano nella precedente portando quindi il totale a 65.

Tra i membri dell’Alleanza del nostro Paese spicca il forte coinvolgimento delle aziende, mentre quello delle istituzioni resta limitato alle sole Autorità di Sistema Portuale di Livorno e Civitavecchia. Mancano invece del tutto tra i membri della Penisola le istituzioni finanziarie.

Sul fronte dei centri di ricerca è da segnalare la presenza di Enea, Politecnico di Torino (Centro Cars) e Fondazione Bruno Kessler. Le associazioni italiane che hanno sinora aderito a Ech2A sono Confindustria, Confabi Industria Taranto, Elettricità Futura, Unem (già Unione Petrolifera), Istituto Italiano della Saldatura, H2IT e Angam (l’associazione dei gestori ambientali).

Articoli correlati

Energie rinnovabili

Biogas: Axpo investe e innova nella generazione da biomassa

Per venire incontro ad una domanda di energia sempre più attenta alla sostenibilità ambientale il Gruppo Axpo è impegnato da tempo nello sviluppo della tecnologia di produzione rinnovabile da biomassa.

Scopri di più

Energie rinnovabili

Axpo Sunny Home: verso l’autonomia energetica delle abitazioni

La tecnologia nell’ambito dell’efficienza energetica è in continua evoluzione. Le soluzioni a disposizione delle abitazioni sono sempre più efficienti.

Scopri di più

Energie rinnovabili

Axpo Energy Solutions Italia e Share’ngo: insieme a Roma per un car sharing 100% sostenibile

Una collaborazione per una mobilità elettrica sostenibile.

Scopri di più

Energie rinnovabili

Come funziona l'eolico d'alta quota

Un impianto eolico ad alta quota è tra le nuove possibili evoluzioni dell'energia eolica. Come funziona l'energia degli aquiloni?

Scopri di più