Aumentare il consenso locale e contribuire alla redditività degli impianti di energia rinnovabile

Axpo Group: finanziamenti partecipativi per 82 progetti solari

Share

Se in Italia le agevolazioni fiscali collegate al Superbonus 110% stanno aumentando la disponibilità da parte delle persone a considerare l’installazione di impianti fotovoltaici domestici o condominiali, i progetti di Axpo nel resto d’Europa allargano i propri orizzonti in modo ancora più ampio e sono finalizzati sempre di più a coinvolgere anche le comunità locali nella costruzione di progetti per la produzione di energia sostenibile.

Lo scenario francese in particolare, negli ultimi anni ha fatto registrare una forte espansione delle energie rinnovabili. Uno dei motori di questo incremento è rappresentato proprio dall'opportunità per i privati cittadini di partecipare alla realizzazione di nuovi impianti. Attore di primo piano in questo settore è Urbasolar, società controllata da Axpo, che ha generato quasi 19 milioni di euro attraverso finanziamenti partecipativi.

Urbasolar, leader del fotovoltaico e parte di Axpo Group, ha messo il finanziamento partecipativo al cuore della propria strategia per la costruzione di centrali fotovoltaiche. Grazie alla proposta ai cittadini di investire in progetti locali, dall'inizio del 2018 ha raccolto 18,6 milioni di euro da 4.250 investitori per 82 impianti fotovoltaici.

Nonostante la pandemia, l'interesse nei confronti dei finanziamenti partecipativi è rimasto alto anche durante il 2020 con 7,5 milioni di euro raccolti per 25 progetti che spaziano da edifici logistici e industriali, a serre fotovoltaiche, a pensiline per parcheggi, a siti industriali dismessi ed ex aree di estrazione del carbone.

Due esempi di successo illustrano la diversità di questi progetti: un impianto da 18 MWp realizzato sul sito di un ex deposito militare a Vaas. L'area di 24 ettari fornisce elettricità a oltre 9 mila persone nella regione. Un altro esempio è stata la costruzione di un tetto con circa 14 mila pannelli solari e una potenza di 4 MWp su un parcheggio dell'ospedale a Carcassonne. In entrambi i casi i cittadini hanno potuto partecipare all’investimento; nel caso della pensilina del parcheggio, parte della partecipazione è stata espressamente riservata ai dipendenti dell'ospedale.

Il finanziamento partecipativo promuove il consenso

I privati cittadini possono svolgere un ruolo attivo nel processo di transizione energetica attraverso il finanziamento partecipativo, ottenendo anche un ritorno sul loro investimento sotto forma di interessi. A partecipare sono spesso residenti delle aree limitrofe agli impianti fotovoltaici e dipendenti delle rispettive installazioni.

Christoph Sutter, Responsabile Rinnovabili del Gruppo Axpo, è convinto dei vantaggi offerti da questo approccio: "Il finanziamento partecipativo è uno dei segreti del successo dietro il boom delle energie rinnovabili in Francia. Aumenta notevolmente il consenso locale e contribuisce alla redditività degli impianti: una situazione vantaggiosa per tutti e un modello da seguire per il futuro ".

Articoli correlati

Energie rinnovabili

Biogas: Axpo investe e innova nella generazione da biomassa

Per venire incontro ad una domanda di energia sempre più attenta alla sostenibilità ambientale il Gruppo Axpo è impegnato da tempo nello sviluppo della tecnologia di produzione rinnovabile da biomassa.

Scopri di più

Energie rinnovabili

Axpo Sunny Home: verso l’autonomia energetica delle abitazioni

La tecnologia nell’ambito dell’efficienza energetica è in continua evoluzione. Le soluzioni a disposizione delle abitazioni sono sempre più efficienti.

Scopri di più

Energie rinnovabili

Axpo Energy Solutions Italia e Share’ngo: insieme a Roma per un car sharing 100% sostenibile

Una collaborazione per una mobilità elettrica sostenibile.

Scopri di più

Energie rinnovabili

Come funziona l'eolico d'alta quota

Un impianto eolico ad alta quota è tra le nuove possibili evoluzioni dell'energia eolica. Come funziona l'energia degli aquiloni?

Scopri di più