09.06.2021 |

Axpo e ABB: nuova alleanza per lo sviluppo dell’idrogeno in Italia

Share

Le due società firmano una Lettera d’Intesa per esplorare insieme una serie di sinergie per uno sviluppo concreto dell’idrogeno verde in Italia

Axpo Italia, terzo operatore nazionale sul mercato libero dell’energia, e ABB Italia, azienda tecnologica leader a livello globale, annunciano la firma di una Lettera d’Intenti attraverso la quale si impegnano ad unire le proprie capacità innovative, tecnologiche e di visione per sviluppare progetti legati all’idrogeno verde nel nostro Paese.

Alla base della collaborazione, la volontà di mettere in atto tutte le possibili sinergie legate allo specifico comparto, che si candida ad essere protagonista nella graduale transizione energetica verso fonti rinnovabili. In particolare, tramite l’accordo, le due aziende si impegnano a sviluppare iniziative legate all’idrogeno verde in diversi settori industriali attraverso la ricerca di tecnologie applicabili lungo tutta la catena di fornitura e l’analisi, lo studio e la realizzazione di test per la produzione di idrogeno verde con l’obiettivo di definire e implementare un progetto pilota in Italia. L’accordo prevede inoltre il reciproco coinvolgimento in progetti di Ricerca e Sviluppo finanziati dall’Unione Europea e il supporto del green financing.

L’accordo con la Divisione Energy Industries di ABB Italia, che segna una nuova importante tappa nella strategia di ampliamento delle attività di Axpo nel comparto dell’idrogeno e che fa seguito alla recente partenza della collaborazione con RINA e alla pianificazione ufficiale del primo impianto di produzione di Idrogeno verde di Axpo ad Eglisau-Glattfelden in Svizzera, che consentirà nel 2022 la produzione idrogeno verde grazie all’energia idroelettrica del fiume Reno, avrà la durata di due anni a partire da oggi.

“Nell’ambito degli importanti progetti strategici per favorire la transizione energetica, avremo una parte di combustibili cosiddetti “ponte” ed altri che si candidano ad essere protagonisti di uno scenario completamente carbon neutral”. Commenta Simone Rodolfi, Head of Origination & Business Development di Axpo Italia. “L’idrogeno verde rientra nella seconda categoria e siamo costantemente impegnati ad esplorarne le potenzialità. Per farlo, contestualmente all’attività internazionale che vede il nostro headquarter in Svizzera già in fase di progettazione, in Italia crediamo sia fondamentale affiancarsi a chi condivide con noi capacità innovative, visione tecnologica a medio lungo termine e grande ambizione. In questi anni i canali di collaborazione tra Axpo e ABB sono stati già numerosi e si sono moltiplicati in vista dei continui stimoli e cambiamenti del settore. L’intesa di oggi rafforza questa importante relazione con ABB, nel segno di una nuova frontiera rispetto a cui entrambe le realtà hanno la possibilità di diventare presto protagoniste”.

“L’idrogeno offre una soluzione concreta per la decarbonizzazione dei processi industriali e dei settori economici in cui la riduzione delle emissioni di CO₂ è sia urgente che difficile da ottenere. L’avvio di questo accordo con Axpo, con cui vantiamo una collaborazione di lunga data, è un primo passo per esplorare le potenzialità dell’idrogeno verde in Italia” afferma Sergio Durando, Head of ABB Energy Industries Italia. “Riteniamo sia molto importante fare rete con altri player del settore per concretizzare la transizione verso un futuro di energia pulita. Con Axpo, ci impegniamo a mettere a fattor comune le nostre competenze per fare la differenza e rendere possibile un uso più sicuro e sostenibile delle risorse del pianeta”.

Le altre notizie

Axpo Italia: inaugurate a Roma le prime stazioni di ricarica pubbliche

Scopri di più

Axpo firma in Romania un importante PPA per il più grande parco eolico onshore d’Europa

Scopri di più

Axpo incrementa il risultato operativo a CHF 515 milioni

Scopri di più

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le preferenze rilevate attraverso la tua navigazione nel Sito. Continuando la navigazione, acconsenti all’utilizzo di questi cookies. Per opporti a tale trattamento e per avere maggiori informazioni, leggi la nostra Informativa Privacy.